Contenuto Principale

SIRTE, CECCHINI DELL'ISIS IN AZIONE

    Stampa   
Twitter

Numerosi elementi delle forze d'elite francesi sono arrivati da qualche giorno a Sirte.

Nelle intenzioni della leadership misuratina dovrebbero contribuire ad assestare il colpo finale ai miliziani islamisti, che hanno perso il controllo dei quartieri meridionali 400 e 2 per mano degli uomini di Mohammed Ghellau, alias Mohammed al-Durat. Questi ultimi si avvarrebbero della "consulenza attiva" di esperti britannici, secondo quanto riferito da fonti qualificate a WikiLao.

Molti esponenti del sedicente Stato Islamico, per via della pressione esercitata su di loro dall'operazione Al Bunyat Al Marsoos, hanno lasciato Sirte, riparando chi nel Fezzan, chi in Tunisia, dove l'ospitalità sarebbe assicurata da cellule dormienti dell'organizzazione.

A Sirte l'ISIS, anche per l'esiguità dei combattenti rimasti ("non più di duecento"), ha mutato la propria postura, evitando gli scontri diretti con le forze misuratine e preparando, al contempo, nuovi attentati.

A tale scopo sarebbe stato formato appositamente un gruppo di donne-kamikaze, pare una dozzina, pronto a colpire in città. Inoltre si è intensificata l'azione dei cecchini, come dimostrano le ferite delle forze anti-ISIS: prevalentemente alla testa, al volto e al petto. "Opera di tiratori scelti addestrati e con esperienza sui campi di battaglia siro-iracheni", si afferma.

5 Luglio 2016